Login   Tu sei in: tecnopolo

News

NEWS


R2B 2020 Sergio Petronilli di Proto-Lab - CROSS-TEC: Continuous Mass Customization, esempi applicativi per le ICC
25/06/2020

Grazie all’integrazione tra i nuovi strumenti di modellazione generativa e la stampa 3D, le aziende del Fashion possono mettere in pratica il concetto di Continuous Mass Customization. Il cliente da utente passivo che può scegliere solo tra poche decine di variazioni di prodotto, è reso ora partecipe del suo design configurandolo via web tra migliaia di combinazioni che, grazie alla stampa 3D, possono essere trasformate in un prodotto reale insieme alla consapevolezza della sua unicità.


R2B 2020 intervento di Sergio Petronilli "Continuous Mass Customization, esempi applicativi per le ICC"

Grazie all’integrazione tra i nuovi strumenti di modellazione generativa e la stampa 3D, le aziende del Fashion possono mettere in pratica il concetto di Continuous Mass Customization. Il cliente da utente passivo che può scegliere solo tra poche decine di variazioni di prodotto, è reso ora partecipe del suo design configurandolo via web tra migliaia di combinazioni che, grazie alla stampa 3D, possono essere trasformate in un prodotto reale insieme alla consapevolezza della sua unicità.


Sergio Petronilli è il responsabile dell'Unità Operativa PROTO-LAB del laboratorio CROSS-TEC (www.cross-tec.enea.it) di cui è responsabile responsabile l'Ing Piero De Sabbata
Il laboratorio è accreditato presso la Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna.
Cross-tec partecipa alle attività della Piattaforma Tecnologica Regionale ICT e Design.

Il Laboratorio è strutturato in quattro Unità le cui attività vertono su quattro macro-aree di ricerca

PROTO-LAB è un centro dimostratore, attivato dall'Unità di Agenzia per lo Sviluppo sostenibile dell'ENEA, nell'ambito delle sue attività di trasferimento tecnologico, con l'obiettivo di fornire assistenza alle imprese per verificare l'efficacia nell'utilizzo della Prototipazione Rapida (PR) e dell'Ingegneria Inversa (RE, Reverse Engineering) sia nella fase di progettazione del prodotto che in quella di processo.

Il laboratorio collabora con l'APRI (Associazione di Prototipazione Rapida Italiana) e con la rete dei centri servizio che svolgono attività di assistenza alle imprese in uno specifico settore industriale. In questo quadro è possibile intervenire in settori molto diversificati tra di loro, come il meccanico, biomedicale, orafo e nella conservazione dei beni artistici e culturali. Le tecnologie per il time to market L'innovazione di prodotto e la riduzione del "time to market" sono tra i fattori sui cui si gioca la competitività delle piccole e medie imprese manifatturiere. L'introduzione nel mercato di nuovi prodotti sempre più concorrenziali ed in tempi ridotti impone l'adozione di una serie di metodologie (TCT, Time Compression Technologies), la cui integrazione consente di ottenere significative riduzioni dei tempi di ideazione, progettazione ed ingegnerizzazione dei prodotti.
Approfondisci